Interventi sull’esistente 

Committente: Fondazione Ludovico Pogliaghi
Importo Lavori: € 215.000,00
Categoria: 1F
Periodo Lavori: 2006-2007
Incarico: Progettazione strutturale
Progetto arch.: Arch. G. Arricobene

VISUALIZZA PROGETTO

La ristrutturazione della sede del Museo Pogliaghi è stata molto complessa a causa dell’elevato degrado sia delle murature che degli orizzontamenti. Sono state quindi adottate tutte le tecniche previste dalle Sovrintendenze, rinforzando i solai anche con l’inserimento di travature metalliche, ed operando importanti interventi sulle murature con tecniche di scuci-cuci ed iniezione di malte a base di calce.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Politecnico di Milano – A.T.E.
Imp.lavori def.: €. 2.400.000
Imp.lavori esec.: €. 1.100.000
Categoria: 1D / 1G
Periodo Lavori: 2013-2015
Incarico: Progetto Strutture
D.L.: Ing. Gianluca Noto – A.T.E.
Ente Validatore: Conteco SpA

VISUALIZZA PROGETTO

I lavori consistono nella ristrutturazione completa del padiglione n°4 della sede storica del Politecnico di Milano, finalizzata alla realizzazione di un piano soppalcato ed alla demolizione del solaio di sottotetto, ottenendo in tal modo uffici a doppia altezza. Le analisi sono state focalizzate sulla valutazione del diverso comportamento strutturale, organizzando i nuovi elementi in modo che potessero assolvere alle stesse funzionalità di quelli rimossi, e facendo in modo che i nuovi non introducessero azioni in posizioni anomale.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Parrocchia S.Vittore
Importo Lavori: €. 800.000 opere strutturali (€. 150.000 palificazioni)
Categoria: IG -IXc
Periodo Lavori: 2011-2013
Incarico: Progettazione strutturale
Progetto arch.: Prof. Arch. Darko Pandakovic

VISUALIZZA PROGETTO

La chiesa è stata oggetto di numerosi ampliamenti, riconosciuti in fase di scavo dalla Soprintendenza di Milano e catalogati in 7 periodi diversi a partire dal XIII secolo. Ciò ha prodotto un quadro fessurativo piuttosto importante dovuto a cedimenti differenziali su un terreno di scarse caratteristiche geotecniche. Le fondazioni sono state rinforzate con micropali, impiegati anche per il nuovo ampliamento delle due ali, con lo scopo di arrestare i fenomeni in corso ed evitare futuri assestamenti differenziali. Le murature rimosse sono state sostenute con grossi portali in carpenteria metallica, ben collegati alla struttura delle due ali laterali, in grado di assorbire tutte le componenti sismiche.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Parrocchia S.Vittore
Importo Lavori: €. 450.000,00
Categoria: IE – IG
Periodo Lavori: 2012-2013
Incarico: Progettazione strutturale
Indagini: Prof. Arch. Binda (Politecnico di Milano)

VISUALIZZA PROGETTO

Il campanile, alto circa 37m presentava un quadro fessurativo molto importante, messo in chiara evidenza dalle indagini svolte dalla Prof. Binda del Politecnico di Milano, il cui prezioso contributo ha permesso di identificare gli interventi primari su cui concentrarsi e quelli invece non strettamente necessari. Si è quindi provveduto alla cerchiatura degli interpiani, previa sostituzione degli orizzontamenti con solai in legno riconnessi alle murature, alla stilatura dei giunti tra i blocchi in pietra ed alla sostituzione del castello campanario dotato di appoggi antivibranti.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: MCL s.r.l. -Excelsa Bis srl
Importo Lavori: 4.000.000,00 € (parcheggio 950.000,00 €)
Consistenza: Parcheggio: 2400 mq – Edificio: 7500 mq – Sottotetti: 1800 mq
Categoria: IG / IXb
Periodo Lavori: 2012-2015
Incarico: Progetto e D.L. strutture e opere speciali nel sottosuolo
Progetto arch.: M.C.L. s.r.l.
Ente Validatore: B.T.P. Italia

VISUALIZZA PROGETTO

Le opere sono consistite nella ristrutturazione dell’immobile, con realizzazione di un piano a sottotetto e nella realizzazione di un
parcheggio interrato all’interno del cortile.

Il parcheggio, realizzato su tre piani interrati è stato realizzato con la tecnica top-down, con berlinesi al perimetro e pali interni per il sostegno provvisorio delle solette di contrasto.

L’edificio è stato oggetto di un importante consolidamento che si è articolato essenzialmente nelle seguenti operazioni:

  • Rinforzo delle fondazioni con nuovi cordoli in c.a.
  • Consolidamento dei solai in legno con connettori a vite
  • Rinforzo delle murature con cuci-scuci, applicazione di nuovi intonaci strutturali e connessione alla cappa in c.a. dei solai.

Il sottotetto è stato generalmente realizzato a doppia altezza, con copertura in legno; per le restanti parti piane, sono stati utilizzati
solai alleggeriti in EPS.

Importante è stata la fase di indagine e di studio sia delle murature (affidate alla ditta 4emme), sia di valutazione degli effetti di consolidamento dei solai per mezzo di prove di carico, che hanno confermato le valutazioni analitiche.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Sig.ra Alessandra Malagoli
Importo Lavori: €. 600.000,00
Categoria: IG
Periodo Lavori: 2012-2013
Incarico: Progettazione e D.L. strutture
Progetto arch.: Arch. Gherardo Braida

VISUALIZZA PROGETTO

A seguito del terremoto del 2012, la Villa Alessandrini ha subito numerosi danneggiamenti, dovuti sia a problemi congeniti della tipologia edilizia (scarsi collegamenti degli orizzontamenti alle murature), sia alla presenza di due torri laterali con dinamica molto diversa dal corpo centrale. Gli interventi di prima urgenza sono stati quindi completati dopo un accurato studio, che ha permesso di individuare ed eliminare le criticità della struttura, inserendo essenzialmente solai in legno connessi alle murature, profilati metallici e nuove tirantature. Tutte le murature sono state ristilate e rinforzate agli incroci. VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Privato
Importo Lavori: €. 4.000.000 opere complessive – €. 1.000.000 opere strutturali
Categoria: ID – IG
Periodo Lavori: 2013 – in corso
Incarico: Progettazione strutturale
Progetto arch.: Arch. M.Contini – Arch. A. Dalloli

VISUALIZZA PROGETTO

L’edificio è stato oggetto di un importante intervento manutentivo, con impermeabilizzazione / regimazione delle acque di filtrazione provenienti dal muro di monte.

Le nuove strutture sono state realizzate impiegando muri in mattoni pieni e solai in legno con soletta collaborante; particolare attenzione è stata posta nella ricerca di ampi spazi con vista lago, creando una trave in carpenteria metallica connessa alla cappa in cls, in grado di creare un ambiente di 8.5×8.5m con affaccio diretto.

Tutti gli interventi sono stati attuati nell’ottica di soddisfare le richieste architettoniche, nel rispetto della normativa vigente.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Arcidiocesi di Milano
Importo Lavori: €. 450.000,00
Categoria: IG
Periodo Lavori: 2014
Incarico: Progettaione strutturale
Progetto arch.: Ing. Arch. P.Bassi

VISUALIZZA PROGETTO

La necessità di dotare l’aula congressi di una ventilazione adeguata, ha richiesto l’inserimento di nuove installazioni impiantistiche nel solaio di sottotetto, che si è rivelato composto da una struttura metallica molto snella ed articolata.

Le analisi numeriche svolte hanno individuato comunque una inaspettata capacità statica, avvalorata dalle prove di carico eseguite, riuscendo così ad impostare l’intervento con il rinforzo dei soli elementi più sollecitati. Ciò ha consentito di evitarne il rifacimento con una nuova struttura, ottenendo vantaggi economici e temporali; l’intero intervento è stato svolto nella pausa estiva.

VISUALIZZA PROGETTO

Committente: Seminario Arcivescovile di Milano
Impresa: Carsana s.r.l.
Importo Lavori: €. 6.800.000,00
Consistenza: mc 33.000
Categoria: IE – IG
Periodo Lavori: 2012 ÷ 2014
Incarico: Progetto strutturale
Foto complesso: Rivolta Ponteggi s.r.l.

VISUALIZZA PROGETTO

I lavori hanno riguardato il riadattamento ad ambienti ricettivi dell’ala Nord del Seminario, precedentemente adibito a Liceo. Le strutture, edificate nel decennio 1920÷1930, sono state oggetto di un’attenta campagna di analisi per verificarne lo stato e la rispondenza ai canoni di portata attuali.

In particolare per i solai, caratterizzati da profili metallici orditi su grandi luci, sono state effettuate prove di carico che hanno mostrato un comportamento molto più favorevole rispetto a quello calcolabile analiticamente; ciò ha consentito di effettuare un rinforzo finalizzato essenzialmente a migliorarne la rigidezza. Il controsoffitto REI (a protezione della copertura) è stato posato su una nuova struttura metallica.

VISUALIZZA PROGETTO